BLOG Curiosità

Pesche Tabacchiere, perché si chiamano così

15 Aprile 2021

Una pesca dalla forma originale e dal gusto unico. Questa varietà viene coltivata alle pendici dell’Etna e non è sempre facile da trovare perché richiede un’attenzione particolare anche per il confezionamento.

Pesche Tabacchiere, un nome originale

Queste pesche dalla forma particolare e dalla polpa chiara, dolce e succosa vengono chiamate “Tabacchiere”. A prima vista, sorprendono per la forma leggermente schiacciata, con un piccolo avvallamento al centro, che ricorda proprio quello delle tabacchiere, ovvero dei piccoli contenitori utilizzati per conservare il tabacco sfuso e preservare l’aroma.

Quando si ha il piacere di gustare questa varietà di pesca, poi, il gusto deciso, ma dolce e la polpa morbida inondando la bocca di un sapore unico che racchiude tutti gli elementi della terra dove viene coltivata.

In altri parti d’Italia e all’estero, le pesche tabacchiere sono chiamate anche “saturnine” per la loro forma che richiama quella di questo pianeta.

La pesca tabacchiera e il suo legame con i territori dell’Etna

Oltre al nome, questa pesca ha anche un’origine particolare. Infatti, la sua diffusione è strettamente legata alla storia siciliana e, in particolare, dei territori alle pendici dell’Etna.

Qui, nell’800, con la fine dei privilegi feudali, si diede inizio alla coltivazione arborea ed alla peschicoltura. Il territorio etneo, d’altronde, è votato alla frutticoltura per il particolare microclima ed il terreno che offre una superficie particolarmente fertile e drenata.

Sia per volere delle famiglie locali, ma anche per le ottime condizioni climatiche, le pendici dell’Etna diventarono  il luogo prescelto per la sperimentazione di nuovi cultivar di frutta.

L'escursione termica tra giorno e notte ed le caratteristiche del terreno vulcanico conferirono alla pesca tabacchiera le caratteristiche uniche che oggi conosciamo, la sua forma particolare e a polpa chiara e dolce.

Pesca tabacchiera, forma gusto e proprietà eccezionali

La pesca tabacchiera ha una forma rotonda e leggermente appiattita, mentre al suo interno è presente una polpa chiara, morbida e molto profumata. Il nocciolo, simile a quello dell'albicocca, è molto piccolo.

Questi frutti sono una scoperta incredibile sia per il loro inconfondibile gusto, ma anche per i benefici che possono apportare alla nostra salute. Infatti, sono composte da 85% d’acqua e hanno poche calorie – circa 28 per 100 gr. – tanto che sono indicate anche per chi soffre di diabete o segue un’alimentazione controllata.

Le fibre vegetali contribuiscono al senso di sazietà e regolano la funzionalità intestinale. 

Per la presenza di vitamine del gruppo A e di acido folico, le pesche tabacchiere sono un frutto ideale per migliorare la salute e l’aspetto della pelle, ma anche per proteggere gli occhi e prevenire problemi di vista.

La ricchezza di sali minerali, poi, le rende uno spuntino ideale per gli sportivi.

Per la loro forma particolare, le pesche tabacchiere sono anche comode da mangiare, anche fuori casa. 

E per chi ama sperimentare in cucina, le pesche tabacchiere 3moretti possono essere utilizzate per preparare dolci estivi, come gelati e granite, ma anche per dare un tocco originale a piatti di pesce e di carne.

    Tags:
  • pesche
  • pesche tabacchiere
  • pesche tabacchiere nome
  • pesche tabacchiere 3moretti
Tarocco

Il prezioso gioiello dell’Etna

Moro

Tanto succo e gusto per ogni momento della giornata

Arancia Bionda

Un’alleata per la linea e il benessere

Mandarino

Vitamine formato tascabile

Pesca Tabacchiera

Originale nella forma e nel gusto

Pesca

Bella da toccare, buona da mordere

Nettarina

La “pesca noce” tutta polpa

Pera Coscia

La frutta amica dei denti e della linea

Ficodindia

Lo “spinoso” dal cuore fresco e dolce

Sanguinello

Ricco di antiossidanti

previous arrow
next arrow